Un mondo da scoprire

Alla fine del XIX secolo l’area del Fuenti era un verde promontorio, sul quale venivano coltivati limoni, arance, mandarini, olive, uva. Un suggestivo scorcio della Costiera Amalfitana, tra Vietri sul Mare e Cetara, dove si produceva vino e si allevavano animali, un luogo già decantato dai grandi scrittori inglesi nel Gran Tour. Nel primo decennio del 1900 quest’area divenne una cava di pietra, utilizzata per la costruzione del porto di Salerno. Il promontorio era compromesso e alterato, con una profonda ferita dovuta dall’utilizzo dalla cava.

Quando negli anni Settanta venne avviata la costruzione del complesso alberghiero “Amalfitana Hotel”, l’area era franosa e abbandonata. Per costruire la struttura alberghiera, un unico edificio che seguiva l’andamento della montagna, furono necessarie importanti opere di consolidamento e bonifica del promontorio. Vennero realizzate complesse opere di contenimento, con la funzione di bonificare il dissesto idrogeologico, causato dalla presenza della cava, di conferire al sito stabilità ed evitare che la strada statale franasse a mare. L’Hotel negli anni divenne un punto di riferimento per tutta la costa campana, dotato di ascensori all’interno di uno dei muraglioni per giungere alla sottostante spiaggia privata, un parcheggio sotterraneo alla strada, una scala che portava al mare e una piscina.

Dopo un’annosa vicenda giudiziaria, la Turismo Internazionale si impegnò a ripristinare lo stato della montagna e ha progettato una struttura innovativa e in piena e totale sostenibilità con l’ambiente circostante.

Oggi, al suo posto, la Third Generation Group ha creato Giardini del Fuenti, un bellissimo giardino che si sviluppa su terrazzamenti tipici del paesaggio della costiera amalfitana, su progetto dell’Arch. Maria Teresa Mazzitelli. Le terrazze degradano verso il mare, aprendo una visuale che abbraccia tutto il Golfo di Salerno.
Quella cavità nel ventre della montagna è stata riportata alle sue sembianze naturali, sistemata e abbigliata come una seconda pelle ad opera delle grandi terrazze di Giardini del Fuenti. Sulla sommità di questo nuovo volto della cava del Fuenti, con lo sguardo puntato verso l’orizzonte azzurro, il visitatore può accedere a Giardini del Fuenti direttamente dalla strada costiera.

Alla guida dei Giardini de Fuenti c’è la Third Generation Group, azienda specializzata nella gestione e organizzazione di attività ricettive turistiche. Una giovane Società che intende rimodellare il settore dell’ospitalità italiana ridefinendo il servizio offerto e puntando ai più alti standard di qualità del settore.

I Giardini del Fuenti è il primo step di un ampio progetto di espansione nel settore turistico basato sulla sostenibilità ambientale. Attraverso questo progetto, la Third Generation Group intende perseguire tre obiettivi fondamentali: il ripristino ambientale dell’area del Fuenti, il recupero delle radici storiche e dell’identità del sito e la ripresa economica con la conseguente creazione di opportunità di lavoro per l’intera area.

Nei Giardini del Fuenti, l’ospite può entrare in esperienze indimenticabili fra alta gastronomia, intrattenimento esclusivo, benessere e relax.
I Giardini del Fuenti sono uno spazio in cui il territorio si esprime, in cui cultura, folclore, turismo, promozione delle risorse locali tipiche interagiscono in una struttura turistica destinata a una clientela selezionata e esclusiva. Ciò che I Giardini del Fuenti garantiscono è un’esperienza multisensoriale, immersi in uno dei luoghi più suggestivi del mondo. Il cliente indirizzato alla riscoperta del “vero” sarà soddisfatto durante tutto il suo soggiorno.

Alessandra De Flammineis

Managing Partner

Laureata in Ingegneria Edile-Architettura al Politecnico di Milano, nel 2014 si specializza in Five Stars Hotel Management alla Luiss Business School e in poco tempo è già alla guida dell’Hotel Bernina 1865 di Samedan in Svizzera come Managing Director. Socia della Third Generation Group, è alla gestione globale dei Giardini del Fuenti.

Pier Luigi De Flammineis

Managing Partner