All’essenza dei sapori

Il Volta del Fuenti by Michele De Blasio è il ristorante fine dining dei Giardini del Fuenti.
La proposta culinaria del Volta si ispira alla storia e alla cultura del territorio campano. Il Ristorante vivrà dei colori diversi di tutte le stagioni: nel suo lavoro di ricerca lo Chef Michele De Blasio cerca la purezza dei sapori, attraverso preparazioni lunghe, ma naturali, ricreando aromi e rispettando ingredienti radicati nella cultura storica del territorio in chiave contemporanea.

L'originalità si riflette nel ritorno alle origini

L’idea alla base di “Origine” è riuscire a utilizzare ciò che proviene direttamente dal nostro territorio. Riprendere il rapporto diretto con allevatori e agricoltori senza usare intermediari, un po' come si faceva un tempo, e arrivare attraverso lo studio delle materie prime all’Origine dei sapori.

Per lo Chef De Blasio, l’autenticità dei sapori e il rispetto della diversità sono gli obiettivi primari, riuscire a proteggere ciò che la natura ci dona, applicando il concetto della rotazione delle colture e utilizzando il terreno in tutta la sua biodiversità. Tutto questo al solo scopo di rispettare la generosità della natura e ciò che essa offre.
Seguendo questi principi è stata ideata la mise en place del Volta che vede la sua nascita proprio dagli orti dei “Giardini” stessi. Lo Chef ha iniziato ispirandosi ai prodotti che il territorio offriva: per ognuno di questi ha cercato di dare una profondità che si ricollega alla memoria del gusto oltre la tecnica.

Michele De Blasio

Nato a Sarno nel 1985, De Blasio ha mosso i suoi primi passi quando era poco più di un ragazzo nella pasticceria del cugino. Conseguito il Diploma all’Istituto Alberghiero, ha continuato gli studi, frequentando il Master in Food & Beverage presso l’Università Bocconi a Milano e il corso di “Menù design and engineering” presso la Cornell University, oltre a un corso in “Science e cooking” alla Harvard University in collaborazione con Ferran Adrià.
I suoi maestri sono stati Riccardo Camanini e Alfonso Iaccarino, ma ha avuto modo di continuare il percorso di specializzazione e di studio con i fratelli Pourcel, Alain Ducasse, Pierre Gagnaire, Arzak, Rasmus Kofoed, Seji Yamamoto, Arnaud Lallement, Martin Berasategui, Jose Andres.
Ha lavorato per 5 anni come Chef di Cucina al ristorante Capo d'Orso, in Costiera Amalfitana, per poi approdare al fianco di Pino Lavarra al Ritz Carlton di Hong Kong. È poi rientrato in Italia, dove ha lavorato con il ruolo di Chef al fianco dello chef stellato Raffaele Vitale.
Nel 2018 ha firmato il menù del ristorante italiano del Ritz Carlton di Osaka in Giappone e qui, con lo chef Gabriele Milani del ristorante Lasarte di Barcellona 3 stelle Michelin, hanno avviato la promozione con una cena a quattro mani.
De Blasio ha preso parte a diverse collaborazioni, tra cui “La fontaine centre of contemporary art” a Manama in Bahrain, una cena a quattro mani con Nagahigashi Toshifumi a Tokio (selezionato tra i 30 migliori chef del futuro in Giappone e figlio del famoso Soujiki Nagahigashi (2 stelle Michelin a Kyoto)) e una cena a 4 mani a San Paolo in Brasile al ristorante Evvai (1 stella Michelin e n°26 nella 50 Best Latin America) con lo chef Luiz Filipe.
Attualmente è Docente sia presso la Gambero Rosso Academy che presso l’accademia di Niko Romito (3 stelle Michelin).

Giovanni Baccaro

Giovanni Baccaro è nato a Cisternino (Brindisi) nel 1982, dove fin da piccolo ha coltivato la passione per i viaggi e per l’ospitalità, iniziando il suo percorso professionale nel mondo del turismo e conseguendo il diploma di Operatore per i Servizi Turistici.
Nel corso degli anni, Giovanni ha frequentato il corso di Sommelier AIS e W.S.E.T., il corso A.I.B.E.S. e i Master Professionali con CIPAS, Master in Food & Beverage Management e Master in Budget Hotel & Marketing.
Il percorso professionale di Giovanni ha avuto inizio con stage formativi presso agenzie e tour operator, e in seguito, sulle navi da crociera. Appena terminata la scuola, Giovanni ha lavorato presso la Masseria San Domenico, parte di Leading Hotel of the World, dove per tre anni ha ricoperto diverse mansioni.
Successivamente, ha lavorato in Svizzera, al Palace Hotel di Gstaad, e in Inghilterra, per diversi anni a Londra, prima con lo chef Philip Howard al The Square Restaurant (due stelle Michelin), a Ritz Hotel e, infine, al Lanesborough Hotel, prima con lo chef Heinz Beck, e poi con lo chef Eric Frechon (stella Michelin).
Dopo l’esperienza in Inghilterra si è trasferito a Monaco di Baviera, dove ha lavorato con lo chef Holger Stromberg (stella Michelin).
Rientrato in Italia, ha continuato il percorso professionale presso l’Hotel Il Pellicano (ristorante 1 stella Michelin) e ha curato l’apertura del ristorante Casamatta (1 stella Michelin), con lo chef Pietro Penna.
Prima di approdare a Giardini del Fuenti, ha rafforzato la sua esperienza, lavorando presso Il Borro Relais & Chateaux, con lo chef Andrea Campani, e a Borgo San Felice, sotto la guida dello chef Enrico Bartolini.
Giovanni ha sposato il progetto di Giardini del Fuenti nel 2022, dove intende portare esperienza, passione e dedizione al lavoro.

Volta del Fuenti
S.S. 163 Amalfitana km 47+300
Vietri sul Mare – 84019 Salerno
Italia

Per informazioni:
T +39 351 001 0654
volta@giardinidelfuenti.com

Giorni e Orari di apertura da Maggio a Settembre:
da Martedì a Sabato, dalle ore 19:30 alle ore 22:00

Giorni e Orari di apertura da Ottobre a Gennaio:
da Sabato e Domenica, dalle ore 12:30 alle ore 14:30
da Mercoledì a Sabato, dalle ore 19:30 alle ore 22:00